Edizioni Virtuali

Vuoi fare pubblicità su questo sito? Scopri come su Edizioni Virtuali.
Pubblicità Edizioni Virtuali

Messico dai mille volti

Emozione unica di trovarsi in una terra antica ed affascinante, colma di cultura, di tradizioni e di incredibili paesaggi che vi incanteranno al primo sguardo. È il Messico, meta preferita di tutti gli amanti del mare e del relax ma anche paradiso antico, dove la storia dei Maya è rimasta incastrata tra le rocce della giungla, tra le foglie verdi e i ruscelli incantati.

Non c’è da stupirsi se oggi il Messico è una delle destinazioni preferite da tutti gli appassionati di viaggio, dai ragazzi in cerca di sole e acqua cristallina, fino alle coppie più mature che vogliono scoprire quanto di più segreto si trova nelle grandi piramidi a gradoni e negli insediamenti dell’età dell’oro!

E ancora i velieri spagnoli, il calore dei 100 milioni di abitanti, i variegati dialetti amerindi, più di 50, vi faranno scoprire il vero Messico: una terra dai mille volti affascinanti, fatta di storie, musica, e colore.

Allerta per la tempesta tropicale Boris

Tempesta tropicaleA causa dell’avvicinarsi della tempesta tropicale Boris, che ha causato già la morte di sei persone in Guatemala, circa 16mila persone sono state evacuate nel Chiapas, nel sud della costa pacifica del Messico. Sospese, inoltre, le attività scolastiche in una trentina di comuni nella zona dell’istmo di Tehuantepec, nello stato di Oaxaca.

Dal governatore del Chiapas è stata decretata l’allerta arancione. La popolazione è stata invitata a mantenersi informata sull’evoluzione meteorologica, perché nelle prossime ore si potrebbe passare all’allerta rossa. La tempesta Boris si trova a circa 205 km a sudest del porto di Salina Cruz, sulla costa meridionale di Oaxaca, con venti a 65 km orari di media e raffiche che raggiungono gli 85 km orari.

U2, show a sorpresa in un’osteria messicana

U2

U2

Lo scorso 24 maggio gli avventori del ristorante “La Osteria di San Jose del Cabo”, nella punta estrema della California del Sud, in territorio messicano, hanno avuto la graditissima opportunità di assistere a una performance di Bono Vox, the Edge e Larry Mullen: i tre componenti della leggendaria band degli U2, infatti, si sono esibiti a sorpresa intorno alla mezzanotte, tra l’incredulità dei presenti.

Secondo quanto riportato nella pagina Facebook del locale, il gruppo è arrivato inaspettatamente: Larry Mullen, appena entrato nel ristorante, si è diretto alla batteria e da quel momento sarebbe cominciato tutto; poco dopo, infatti, è arrivato The Edge e ha iniziato una jam session, alla quale si è poi unito anche Bono, che ha poi intonato “Desire”.

Scoperta una nuova cavalletta

La cavalletta Liladownsia

La cavalletta Liladownsia

L’entomologo di fama internazionale Paolo Fontana, della Fondazione Edmund Mach (Fem) di Pergine Valsugana, in Trentino, ha partecipato a una spedizione nello Stato di Oaxaca, in Messico, organizzata dal dipartimento di biologia dell’università della Central Florida insieme alla World Biodiversity Association, legata alla scoperta di una nuova specie di cavalletta.

E’ stato proprio Fontana, infatti, a trovare questa nuova specie, appartenente a un nuovo genere, singolare sia per la sua colorazione sia per altre caratteristiche ecologiche e biogeografiche. Al nuovo genere di cavalletta, il cui nome è dedicato alla cantante Ana Lila Downs Sánchez, in arte “Lila Downs”, originaria dello stato di Oaxaca dov’è stato individuato l’insetto, è stato dato il nome scientifico di Liladownsia fraile.

La cavalletta era stata individuata in territorio messicano durante una spedizione nei dintorni del villaggio di San Josè del Pacifico, in una zona montuosa nella parte meridionale della Sierra Madre del Sur, nello stato di Oaxaca.

È morto l’uomo più grasso del mondo

Manuel Uribe

Manuel Uribe

Manuel Uribe, che nel 2006 aveva raggiunto il primato di uomo più grasso al mondo, con il peso di 560 chili, è morto a Monterrey, in Messico. Dopo che il Guinness dei primati lo aveva registrato come uomo più grasso in assoluto, Uribe iniziò una dieta dimagrante che gli fece perdere 200 chili. Da anni era impossibilitato a muoversi da solo.

Agli inizi di maggio, Uribe, 48 anni, era stato trasferito in ospedale con l’aiuto di una gru per un’anomalia cardiaca.

Vivilo. Respiralo.

Cerca su Messico.net
Sondaggio

Cosa di Affascina del Messico?

View Results

Loading ... Loading ...